INFORMAZIONI E PREVENTIVI

FIRMA: quali materiali?

Quali sono i materiali che usiamo per realizzare i prodotti richiesti dai nostri clienti?

Tutti legati al mondo della plastica, possiamo distinguerli in questo modo:

🔵 Plexiglass

Nome comune per il polimetilmetacrilato (PMMA, o metacrilato), possiede eccezionali caratteristiche di robustezza, leggerezza, flessibilità e trasparenza. Rispetto al cristallo, il PMMA è più chiaro del cristallo e più facilmente lavorabile; rispetto al vetro, è infrangibile e resiste ottimamente agli agenti atmosferici.

I pannelli in PMMA si possono personalizzare con grafiche stampate UV ed è possibile illuminarli 👉  FIRMA per l'illuminotecnica

🔵 PE | PoliEtilene | Politene | Polizene

Questo materiale è una resina termoplastica che resiste bene allo scorrimento, all’urto e alla stabilità dimensionale, e sopporta gli acidi.

🔵 PC | PoliCarbonato

È un tecnopolimero che possiede caratteristiche di resistenza meccanica che lo porta a essere infrangibile 250 in più del vetro, oltre a trasparenza e leggerezza.

🔵 POM-C | DELRIN

Il POM viene chiamato di solito Delrin e Resina Acetatlica: si tratta di un copolimero semi-cristallino, che possiede ottime caratteristiche meccaniche, di scorrimento, resistenza all’usura, buona stabilità e basso assorbimento di umidità. È una valida alternativa ad acciaio, ottone e alluminio.

🔵 PET | PoliEtilene Tereftalato

Indicato anche con le sigle PETE, PETP o PET-P, è una resina termoplastica adatta al contatto alimentare.

🔵 PVC | FOREX

Resina termoplastica ottenuta dalla polimerizzazione di molecole di cloruro di vinile monomero, si presenta come un solido bianco, non solubile in acqua. Possiede durevolezza, buone caratteristiche meccaniche e resistenza all’abrasione, all’usura, agli agenti chimici e atmosferici e all’attacco di funghi e batteri. È però molto sensibile alla luce e al calore. Permette un’alta definizione di stampa e poca dispersione d’inchiostro, per quello viene usato spesso per la serigrafia e la comunicazione visiva.

🔵 PS | PoliStirolo

Altro polimero termoplastico, può essere fuso e rimodellato. Dopo i 70°C diventa sempre più plastico, e si decompone a 270°C; è molto usato per imballaggio e isolamento.

🔵 PTFE | TEFLON

Sta per politetrafluoroetilene: è solitamente noto con i suoi nomi commerciali, come Teflon, Fluon, Algoflon, Hostaflon. È liscio al tatto e resistente alle alte temperature (fino a 300 °C).



LAVORAZIONE MATERIALI PLASTICI a Bergamo, produzioni di Articoli Tecnici Industriali, Pannelli Luminosi su misura e Produzioni a progetto.

Richiedi subito un preventivo